Cine60

Cine60

10 anni di cinema italiano

Un progetto promosso da

Azienda Speciale Palaexpo e Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale

proiezioni in pellicola 35mm

 

Gli anni ’60 sono l’età dell’oro del cinema italiano, che mai come allora impose sugli schermi una serie inestimabile di capolavori, posizionando i nostri registi al centro del panorama internazionale. Fellini, Visconti, Antonioni, Germi, Risi, Monicelli, Leone, Ferreri e molti altri grandi autori hanno suscitato reverenza in tutte le successive generazioni di registi, che molto hanno attinto dalle invenzioni linguistiche di questo drappello di geni assoluti. Gli anni ’60 in Italia sono l’epoca del miracolo economico, di cui la produzione cinematografica rappresenta lo specchio critico, espressione del profondo malessere e delle contraddizioni che incidono il nostro Paese. Al fianco dei maestri, nel decennio, si impongono alcuni debuttanti eccellenti: Pasolini, Bertolucci, Bellocchio, Wertmuller, Cavani e molti altri, testimoni scomodi della mutazione “antropologica” della società del benessere. Oltre quaranta capolavori - proposti nel formato originale, la pellicola 35mm – ci riportano ad un momento irripetibile della nostra creatività, alla scoperta dei passaggi critici che ci hanno trasformato in ciò che ancora oggi, nel bene e nel male, siamo.

 

 

Info

Palazzo delle Esposizioni - Sala Cinema

scalinata di via Milano 9 a, Roma

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI

I posti verranno assegnati a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni proiezione

Possibilità di prenotare riservata ai soli possessori della membership card


Dal: 10/04/2015
Al: 10/06/2015







10/04/2015 21:00
L'avventura - Cinema
ingresso libero

di Michelangelo Antonioni. Italia, Francia, 1960, 140’

Opera radicale che consacra Antonioni a livello internazionale quale artefice di un nuovo linguaggio cinematografico. Dalla misteriosa sparizione di una donna prende forma un "giallo alla rovescia", senza soluzione, che svela l’impotenza umana di fronte alla scomparsa stessa dei sentimenti.

 




11/04/2015 21:00
La dolce vita - Cinema
ingresso libero

di Federico Fellini. Italia, Francia, 1960, 175’

Capolavoro unico e inimitabile nella storia del cinema, che ha trasformato per sempre il nostro sguardo sul mondo e sul cinema: nel centro della decadenza contemporanea, una Roma caotica e dalla bellezza smagliante, il quotidiano si maschera di sogno e spettacolo.

 




12/04/2015 21:00
Il bell'Antonio - Cinema
ingresso libero

di Mauro Bolognini. Italia, Francia, 1960, 103’

Tra millantato machismo e imbarazzante impotenza, Bolognini rilegge con sguardo lirico la Sicilia di Brancati e il suo teatrino di paradossi pirandelliani, con l’aiuto di Pasolini sceneggiatore, che fu tra i primi estimatori della pellicola per “la sua essenzialità, quasi grandiosa”.

 




14/04/2015 21:00
La lunga notte del '43 - Cinema
ingresso libero

di Florestano Vancini. Italia, 1960, 106’

Molto cinema dei primi anni ’60 torna a riflettere sull’antifascismo e la Resistenza: di questa nuova tensione critica, l’opera prima di Vancini sull’eccidio di antifascisti ferraresi rappresenta il risultato migliore, per la ricostruzione storica e il tono antiretorico.

 




15/04/2015 21:00
Il rossetto - Cinema
ingresso libero

di Damiano Damiani. Italia, Francia, 1960, 94’

Perfetto esempio della grande stagione del giallo all’italiana, l’esordio di Damiano Damiani sorprende per lo scavo psicologico dei personaggi, attraverso il quale aggiorna l’esplorazione del costume e della sessualità in Italia.

 




16/04/2015 21:00
Tutti a casa - Cinema
ingresso libero

di Luigi Comencini. Italia, Francia, 1960, 114’

Le crisi individuali e collettive successive all’armistizio del 1943 sono evocate con straordinaria umanità da Comencini, che segue l’evoluzione psicologica di un ufficialetto travolto dal disorientamento generale, nella magistrale interpretazione di Alberto Sordi.

 




17/04/2015 21:00
La giornata balorda - Cinema
ingresso libero

di Mauro Bolognini. Italia, 1960, 89’

Film di denuncia che unisce tre grandi della cultura dell’epoca: Bolognini, Pasolini e Moravia, che sceneggiarono il film dai racconti di quest’ultimo. Disoccupazione, truffe e prostituzione cadenzano la giornata di un borgataro, in una Roma sprofondata nelle trame di un potere occulto.

 




18/04/2015 21:00
Rocco e i suoi fratelli - Cinema
ingresso libero

di Luchino Visconti. Italia, Francia, 1960, 175’

Capolavoro tra i più alti del nostro cinema, che unisce con straordinaria sapienza registica il racconto realistico al più cupo melodramma, le tensioni sociali ai sentimenti forti, sullo sfondo della città che tutto fagocita o tragicamente respinge.

 




19/04/2015 21:00
Il vigile - Cinema
ingresso libero

di Luigi Zampa. Italia, 1960, 109’

Commedia di costume strepitosa, diventata oggetto di culto per generazioni di spettatori: l’indimenticabile vigile di Sordi incarna, attraverso l’implacabile moralismo satirico di Zampa, gli aspetti più deleteri della nostra vita pubblica.

 




22/04/2015 21:00
I delfini - Cinema
ingresso libero

di Francesco Maselli. Italia, 1960, 103’

I delfini, la “gioventù bruciata” di casa nostra, consumano le loro vuote giornate in una ricca cittadina di provincia: amori, noia e mancanza di prospettive della generazione figlia del boom economico, la cui opacità Maselli condanna con sguardo critico.

 




23/04/2015 21:00
I dolci inganni - Cinema
ingresso libero

di Alberto Lattuada. Italia, Francia, 1960, 95’

Catherine Spaak, debuttante strepitosa, presta il suo corpo sinuoso alla maturazione sentimentale di una ragazza di buona famiglia, assediata da uomini maturi emotivamente irrisolti. Lattuada, in netto anticipo sulla morale dell’epoca, indaga la perdita dell’innocenza contro il vuoto del mondo adulto.

 




24/04/2015 21:00
La maschera del demonio - Cinema
ingresso libero

di Mario Bava. Italia, 1960, 88’

Genio creativo del cinema italiano, autore di culto e "maledetto", oggi rivalutato dalla critica, Bava ci trascina nell’incubo con soluzioni sorprendenti che hanno fondato le regole di tutto il successivo linguaggio horror, come in questo capolavoro del genere, con l'emergente Barbara Steele.

 




26/04/2015 21:00
Risate di gioia - Cinema
ingresso libero

di Mario Monicelli. Italia, 1960, 106’

Capolavoro da riscoprire di uno dei maestri indiscussi del cinema italiano, che unisce per la prima volta sullo schermo una coppia portentosa, Totò e Anna Magnani. Commedia amarissima, ma densa di gag e battute, su due derelitti di Cinecittà persi nell'odissea del Capodanno romano.

 




28/04/2015 21:00
Banditi a Orgosolo - Cinema
ingresso libero

di Vittorio De Seta. Italia, 1961, 98’

Un pastore sardo braccato dalla polizia non ha altra strada che quella del banditismo. Sulla scia di un neorealismo rigoroso e documentario, De Seta traccia in immagini potenti il quadro di una società chiusa e immutabile, raggiungendo una drammaticità autentica.

 




29/04/2015 21:00
La ragazza in vetrina - Cinema
ingresso libero

di Luciano Emmer. Italia, 1961, 92’

Il maestro di un neorealismo temperato realizza la sua opera più coraggiosa, affrontando temi scomodi come le condizioni disumane dei minatori e la prostituzione. Amarissimo e crudo, il film ebbe gravi problemi con la censura.

 




30/04/2015 21:00
Il posto - Cinema
ingresso libero

di Ermanno Olmi. Italia, 1961, 93’

Un ragazzo lascia la campagna per il posto di lavoro in una grande azienda di città. Olmi trionfa al Festival di Venezia ottenendo il Premio della Critica, che coglie il talento nascente di un osservatore profondo e partecipe dell’Italia e dei suoi cambiamenti epocali.

 




02/05/2015 21:00
La notte - Cinema
ingresso libero

di Michelangelo Antonioni. Italia, Francia, 1961, 122’

La crisi di una coppia è il tema di una delle opere più significative del cinema italiano del decennio, che, con L'avventura e L'eclisse, costituisce la cosiddetta trilogia dell'incomunicabilità: dolenti squarci, profondi e paralizzati, sulla malattia dei sentimenti e dei rapporti umani.

 




03/05/2015 21:00
Divorzio all'italiana - Cinema
ingresso libero

di Pietro Germi. Italia, 1961, 105’

Mastroianni è l’indimenticabile barone siciliano che uccide la moglie orribile, architettando un falso “delitto d’onore”, per consolarsi con una splendida adolescente. Commedia dal successo straordinario, che ridicolizza l’arretratezza morale dell’epoca attraverso la farsa grottesca.

 




06/05/2015 21:00
La ragazza con la valigia - Cinema
ingresso libero

di Valerio Zurlini. Italia, Francia, 1961, 121’

Elegia di un amore impossibile tra un ragazzo introverso e una donna matura. Zurlini spinge la sua straordinaria sensibilità fino ai margini celati dei sentimenti, cogliendone i trasalimenti e le cocenti delusioni, sullo sfondo opprimente della nascente società del benessere.

 




07/05/2015 21:00
Il sorpasso - Cinema
ingresso libero

di Dino Risi. Italia, 1962, 108’

Capolavoro di Risi e commedia manifesto di una stagione: incontri e situazioni spinte al limite - come l’acceleratore della spider su cui i protagonisti attraversano il Paese – svelano il volto della nostra società più cialtrona, le cui bassezze il dirompente Gassman rende strepitose.

 




08/05/2015 21:00
L'eclisse - Cinema
ingresso libero

di Michelangelo Antonioni. Italia, Francia, 1962, 125’

Antonioni prosegue l’introspezione nella crisi della coscienza contemporanea in questo ulteriore capolavoro, che non lascia speranza ad un’umanità disancorata, oppressa da una nostalgia indistinta e da un’organica incapacità ad agire.

 




09/05/2015 21:00
Il Gattopardo - Cinema
ingresso libero

di Luchino Visconti. Italia, Francia, 1963, 186’

Sguardo definitivo sulla scomparsa di un mondo, nel passaggio dell’Italia all'Unità e all’era moderna. Dal romanzo di Tomasi di Lampedusa, Visconti ricava un capolavoro sontuoso, levando un canto funebre dalla bellezza smagliante, cadenzato sulla raffinatezza e la ricchezza della descrizione.

 




10/05/2015 21:00
I mostri - Cinema
ingresso libero

di Dino Risi. Italia, Francia, 1963, 155’

Tra gli esempi più felici della nostra commedia, una strepitosa carrellata di personaggi grotteschi, pescati dalla felice mano registica di Risi direttamente nei viluppi dell'Italia del boom, messa alla berlina attraverso le maschere di Gassman e Tognazzi in stato di grazia.

 




12/05/2015 21:00
I basilischi - Cinema
ingresso libero

di Lina Wertmuller. Italia, 1963, 83’

I basilischi sono dei vitelloni del Sud: figli di gente agiata che trascinano le giornate svogliatamente, incapaci di riscattarsi dalla monotonia. Piena di rigore e di propensione alla verità, l’opera prima della regista approfondisce l'indagine psicologica e sociale della realtà meridionale.

 




13/05/2015 21:00
Le mani sulla città - Cinema
ingresso libero

di Francesco Rosi. Italia, 1963, 105’

Il maestro indiscusso del nostro cinema di impegno civile compone un’opera di lucida denuncia sulla speculazione edilizia, la corruzione ad essa connessa e lo scempio del territorio che affligge il nostro Paese a partire dagli anni ’60. Un capolavoro ancora di drammatica attualità.

 




14/05/2015 21:00
RO.GO.PA.G. - Cinema
ingresso libero

di Jean-Luc Godard, Roberto Rossellini, Ugo Gregoretti, Pier Paolo Pasolini. Italia, Francia, 1963, 110’

Il bizzarro titolo deriva dalle iniziali dei cognomi dei registi dei quattro episodi, che offrono la loro personale visione sui condizionamenti dell'uomo nella società contemporanea e sull'angoscia per il futuro. L’episodio La ricotta è uno dei vertici della produzione di Pasolini.

 




15/05/2015 21:00
Prima della rivoluzione - Cinema
ingresso libero

di Bernardo Bertolucci. Italia, 1964, 111’

Raccontando la crisi morale e sociale di un giovane borghese, Bertolucci perfeziona già al secondo film il suo stile libero, nuovo e personale, conquistando un posto di rilievo tra i grandi talenti del giovane cinema, che sta emergendo all’inizio del decennio.

 




16/05/2015 21:00
La donna scimmia - PROIEZIONE ANNULLATA
ingresso libero

di Marco Ferreri. Italia, Francia, 1964, 90’
Una donna con il corpo ricoperto di peluria viene esibita dal marito come fenomeno da baraccone. Il genio corrosivo del nostro cinema scava ai margini dell’umanità, dosando adesione emotiva e cinismo, crudeltà e sentimento, sorretto dalle prove superlative di Ugo Tognazzi e Annie Girardot.

Si comunica ai visitatori che la proiezione del film “La donna scimmia” in programma sabato 16 maggio è stata cancellata per esigenze organizzative legate alla Notte dei Musei.

 




17/05/2015 21:00
Matrimonio all'italiana - Cinema
ingresso libero

di Vittorio De Sica. Italia, Francia, 1964, 104’

De Sica porta Filumena Marturano di Eduardo De Filippo sullo schermo, adattandola alla fisicità prorompente di Sophia Loren, capace di far innamorare lo spettatore con la sua sensuale bellezza e di commuoverlo attraverso l’intima adesione alla disperazione della protagonista.

 




20/05/2015 21:00
La vita agra - Cinema
ingresso libero

di Carlo Lizzani. Italia, 1964, 104’

Licenziato da una società mineraria, Luciano si reca a Milano con scopi rivoluzionari, ma cede alle logiche di consumo e successo che divorano le coscienze dei suoi abitanti. Amara riflessione sulle macerie di valori, desideri e sogni causate dal boom economico.

 




21/05/2015 21:00
Io la conoscevo bene - Cinema
ingresso libero

di Antonio Pietrangeli. Italia, Francia, Germania, 1965, 125’

Pietrangeli raggiunge il vertice della sua importante e breve carriera con questo strepitoso ritratto: grazie a una straordinaria Stefania Sandrelli, scava la psicologia di una donna ingenua e sfruttata, prodotto esemplare della sottocultura degli anni ‘60.

 




22/05/2015 21:00
I pugni in tasca - Cinema
ingresso libero

di Marco Bellocchio. Italia, 1965, 109’

L’esordio folgorante di uno dei nostri autori più anticonformisti ci immerge tra le pieghe di una famiglia distrutta dalla follia, svelando una sfiducia totale nella sopravvivenza dei rapporti umani. Il giovane regista osserva il nostro mondo cambiare e avviarsi verso la fine.

 




23/05/2015 21:00
Signore & Signori - Cinema
ingresso libero

di Pietro Germi. Italia, Francia, 1966, 120’
Si ringrazia per la copia del film Luce Cinecittà e Dear Spa

Il maestro della commedia nera e cattiva, torna a colpire la vita della provincia ipocrita e bigotta, questa volta del Nord, con un capolavoro aspro e graffiante. Ritratto di una società chiusa e sorniona, tra chiacchiere e tradimenti, farse e tragedie coniugali.

 




24/05/2015 21:00
Uccellacci e uccellini - Cinema
ingresso libero

di Pier Paolo Pasolini. Italia, 1966, 88’

La maschera tragicomica del grande Totò è la protagonista eccezionale e clownesca di questa favola surreale, accanto al volto sognante di Ninetto, interpreti di un insolito road-movie attraverso le macerie dell’umanità, paralizzata e abbrutita, alla fine di ogni illusione ideologica.

 




26/05/2015 21:00
La battaglia di Algeri - Cinema
ingresso libero

di Gillo Pontecorvo. Italia, Algeria, 1966, 121’

Magnifica rievocazione della lotta per l'indipendenza algerina, che mostra una guerra di popolo, spiegando anche le ragioni del "nemico", i francesi. Ottenne il Leone d'Oro alla Mostra di Venezia, per la grande potenza espressiva, sostenuta con il rigore del documentario.

 




27/05/2015 21:00
Le stagioni del nostro amore - Cinema
ingresso libero

di Florestano Vancini. Italia, 1966, 93’

In crisi sentimentale ed esistenziale, un giornalista torna ai luoghi della giovinezza, alla fonte della sua esperienza umana e politica, che scopre oramai esaurita. Una questione privata che si allarga, con lucida prospettiva, alla delusione ideologica di un’intera generazione.

 




28/05/2015 21:00
Il buono, il brutto, il cattivo - Cinema
ingresso libero

di Sergio Leone. Italia, 1966, 174’

Tre pistoleri si confrontano in una spietata caccia al tesoro nel memorabile epilogo della “trilogia del dollaro”, con cui Leone trasforma il West in personale teatro mitico: ironia, invenzione, senso dello spettacolo sostenuti dal leggendario commento musicale di Morricone.

 




29/05/2015 21:00
Sovversivi - Cinema
ingresso libero

di Paolo Taviani, Vittorio Taviani. Italia, 1967, 97’

I cambiamenti della sinistra visti dietro le quinte di un evento epocale, i funerali di Togliatti nel 1964. Crisi ideologiche e personali di quattro militanti, tra i quali risalta un sorprendente Lucio Dalla, che raggiungono Roma per l’addio all’amato segretario e alla propria giovinezza.

 




30/05/2015 21:00
La Cina è vicina - Cinema
ingresso libero

di Marco Bellocchio. Italia, 1967, 108’

Denuncia del trasformismo socialista, al centro della politica italiana di governo per i successivi vent’anni. Ritraendo in chiave grottesca i compromessi tra potere e sentimenti di borghesi e proletari, svela la fine delle opposizioni in nome della proprietà.

 




31/05/2015 21:00
A ciascuno il suo - Cinema
ingresso libero

di Elio Petri. Italia, 1967, 93’

Trasposizione del romanzo di Sciascia, il primo tentativo di parlare di Mafia sul grande schermo è un capolavoro di grande coraggio civile, che ci immerge nella realtà di un paese pieno di misteri, trame, innocenti ammazzati e colpevoli al potere.

 




03/06/2015 21:00
Galileo - Cinema
ingresso libero

di Liliana Cavani. Italia, Bulgaria, 1968, 108’

Nello scontro tra scienza e religione si riassume il dramma di Galileo Galilei, il grande scienziato del XVI secolo accusato di eresia per le sue scoperte rivoluzionarie. Un potente film biografico che trasforma la ricostruzione del passato in azione presente.

 




04/06/2015 21:00
Dillinger è morto - Cinema
ingresso libero

di Marco Ferreri. Italia, 1968, 95’

Film di rottura del cinema italiano, capolavoro in equilibrio tra sperimentalismo e realismo: la noia del protagonista, che affronta con uguale impassibilità la preparazione della cena come l’omicidio, riflette l’irrimediabile perdita di senso e di contatto con la vita di un’intera civiltà.

 




05/06/2015 21:00
Grazie zia - Cinema
ingresso libero

di Salvatore Samperi. Italia, 1968, 95’

Il cinema del periodo torna ossessivamente a rappresentare la famiglia alto borghese come teatro di alienazione, che corrode ogni energia vitale, come quella del giovane ribelle protagonista di questa pellicola, che fece scandalo per l’allucinante atmosfera di sensualità.

 




06/06/2015 21:00
Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l'amico misteriosamente scomparso in Africa? - Cinema
ingresso libero

di Ettore Scola. Italia, 1968, 127’

Scola trascina i due irresistibili mattatori Sordi e Manfredi in un’improbabile avventura attraverso l’Africa. Attraverso i ritmi della commedia divertente e scanzonata, svela la crisi di valori della società italiana e il suo provincialismo arrogante.

 




07/06/2015 21:00
La caduta degli dei - Cinema
ingresso libero

di Luchino Visconti. Italia, Germania, 1969, 156’

Corruzione, intrighi e decadenza di una dinastia di industriali sullo sfondo della salita al potere di Hitler. Visconti delinea il processo di nazificazione dell’alta borghesia tedesca intessendo letteratura, teatro e pittura in un affresco violento, lussureggiante e cupo.

 




09/06/2015 21:00
Fellini Satyricon - Cinema
ingresso libero

di Federico Fellini. Italia, 1969, 127’

Rileggendo il celebre racconto di Petronio sulla vita nella Roma imperiale, Fellini materializza sullo schermo una straordinaria fantasmagoria di personaggi e ci regala una delle sue visioni più potenti e cupe sulla condizione umana, in precario equilibrio verso il disfacimento.

 




10/06/2015 21:00
La donna scimmia
ingresso libero

di Marco Ferreri. Italia, Francia, 1964, 90’
Una donna con il corpo ricoperto di peluria viene esibita dal marito come fenomeno da baraccone. Il genio corrosivo del nostro cinema scava ai margini dell’umanità, dosando adesione emotiva e cinismo, crudeltà e sentimento, sorretto dalle prove superlative di Ugo Tognazzi e Annie Girardot.

 
 
Print