IL RULLO COMPRESSORE E IL VIOLINO / L'INFANZIA DI IVAN - PROIEZIONE ANNULLATA

Per le misure di sicurezza del G20 il Palazzo delle Esposizioni chiuderà alle ore 15.30, pertanto la proiezione è annullata

Il rullo compressore e il violino

Katok i skripka, Unione Sovietica, 1961, 46’, 35mm v.o. sott. It

di Andrej Tarkovskij, con Igor Fomchenko, Vladimir Zamansky, Marina Adzhubei
 

Il piccolo Sasha deve affrontare i bulli del quartiere per andare a lezione di violino, ma troverà un alleato in Sergej, operaio asfaltatore che lavora lì vicino. Film d’esordio di Tarkovskij, girato come saggio di diploma alla VGIK di Mosca, è una tenera apologia del valore dell’amicizia, da riscoprire per il suo valore storico.
 

a seguire

L'infanzia di Ivan

Ivanovo detstvo, Unione Sovietica, 1962, 95’, 35mm v.o. sott. It

di Andrej Tarkovskij, con Nikolaj Burljaev, Valentin Zubkov, Nikolaj Grinko
 

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il dodicenne Ivan aiuta l'Armata Rossa facendo da staffetta e esploratore, a rischio della vita. Il primo lungometraggio di Tarkovskij è già accolto all'estero come un capolavoro (vincerà il Leone d’Oro a Venezia), ma l'intensa poesia delle immagini gli attirerà in Russia l'accusa di formalismo.


INFORMAZIONI:

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, PER ACCEDERE È NECESSARIO PRESENTARE IL GREEN PASS. Le prenotazioni si effettuano su questo sito dalle ore 9.00 del giorno precedente alla proiezione fino a 30 minuti prima. Se non puoi venire ricordati di cancellare la prenotazione dalla tua area riservata sul sito, per permettere ad altri di partecipare. Sei pregato di arrivare 10 minuti prima dell'inizio, in caso contrario la prenotazione non sarà più valida e il posto verrà assegnato al pubblico in attesa all’ingresso. Si raccomanda di arrivare in tempo per gli adempimenti previsti per il contenimento del COVID-19, di indossare la mascherina all’ingresso e per tutta la durata della proiezione.

Sala Cinema

scalinata di via Milano 9 a