JIM DINE | HOUSE OF WORDS

18 marzo 2020, 19:00

JIM DINE
FABRIZIO OTTAVIUCCI
pianoforte
DANIELE ROCCATO contrabbasso
 

Nel 1969 all'Art Lab di Soho a Londra Jim Dine ha tenuto la prima lettura pubblica dei suoi poemi, che aveva cominciato a scrivere quell'anno su incoraggiamento dell'amico poeta Robert Creeley. Questa esperienza, che a partire dai primi anni Duemila ha ripetuto con sempre maggiore frequenza, è uno dei diversi modi con cui Dine ha deciso di dare forma al proprio racconto. Il primo reading della serie House of Words è stato realizzato nel 2015 al Günter Grass Archive di Göttingen. In House of Words la parola poetica scritta assume la forma di una performance e di un'installazione ambientale.
Dine infatti legge le sue poesie accompagnato dalle improvvisazioni di uno o più musicisti e circondato da grandi fogli di carta su cui ha scritto a mano i testi. In questa occasione ad accompagnarlo sono il pianoforte di Fabrizio Ottaviucci e il contrabbasso di Daniele Roccato.

 
Immagine: Jim Dine, 2020 © Daniel Clarke

INFORMAZIONI:

La partecipazione è inclusa nel biglietto d'ingresso

Rotonda del Palazzo delle Esposizioni

via Nazionale 194

l'orario di chiusura del Palazzo delle Esposizioni sarà posticipato alle ore 22.00 (con chiusura della biglietteria alle ore 21.00)

DATE:
18 marzo 2020, 19:00