LA MEMORIA DELL'ALTRO / CENERE

28 aprile 2022

La memoria dell'altro

di Alberto Degli Abbati, Italia, 1913, 65’, did. in italiano
 

segue

Cenere

di Febo Mari, Italia, 1916, 45’, did. in italiano
 

Accompagnamento dal vivo al pianoforte del M° Antonio Coppola ♪

segue incontro con Lucio Russo e Maria Assunta Pimpinelli
 

 
Come tradizione, Cinemente rivolge uno sguardo all’indietro fino agli albori del cinema, ritrovando nelle immagini cinematografiche precedenti all’invenzione del sonoro una pregnanza psicologica e una capacità di scavo interiore straordinarie, partecipi della sensibilità che negli stessi anni andava affermando la diffusione della ricerca psicoanalitica. Una serata speciale in omaggio a due grandissime dive italiane: la prima è la strepitosa Lyda Borelli che incarna il prototipo della donna moderna, una spericolata aviatrice, che tutto sacrifica alla passione amorosa fino all’epilogo melodrammatico di miseria e degradazione. La seconda è la divina per eccellenza, Eleonora Duse nella sua unica esperienza cinematografica, che scorge nel romanzo di Grazia Deledda e nella sua ambientazione, la Sardegna rurale, lo scenario ideale per far emergere quei sentimenti primordiali ed eterni legati all’amore che lega una madre ai suoi figli e che travalica ogni umano accadimento.


INFORMAZIONI:

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. L'accesso alle proiezioni è consentito solo ai soggetti in possesso di Green Pass Rafforzato e mascherina FFP2. Le prenotazioni si effettuano su questo sito dalle ore 9.00 del lunedì precedente alla proiezione fino a un’ora prima. Se non puoi venire ricordati di cancellare la prenotazione dalla tua area riservata sul sito, per permettere ad altri di partecipare. Sei pregato di arrivare 10 minuti prima dell'inizio, in caso contrario la prenotazione non sarà più valida e il posto verrà assegnato al pubblico in attesa all’ingresso. Si raccomanda di arrivare in tempo per gli adempimenti previsti per il contenimento del COVID-19, di indossare la mascherina all’ingresso e per tutta la durata della proiezione.

Sala Cinema

Scalinata di via Milano 9a