PRESENTAZIONE DEL VOLUME DI DEVIS COLOMBO "PATOLOGIE DELL'ESPERIENZA. LA FILOSOFIA DI GÜNTHER ANDERS FRA CONTINGENZA E TECNICA"

21 novembre 2019, 18:00

Intervengono
Antonio Caridi e Lucio Saviani
Coordina Aldo Meccariello
Sarà presente l'Autore
 

«Questo studio ruota attorno all’approfondimento delle categorie di “esperienza” e di “contingenza” nella filosofia di Günther Anders (1902-1992), mostrando in quale misura esse – nonostante le numerose “cesure” che lo stesso autore ha individuato all’interno del suo pensiero – siano da considerare un elemento di unione di tutta la sua produzione intellettuale. Tali categorie vengono declinate in relazione alle diverse fasi del pensiero di Anders e alle rispettive discipline cui egli approda progressivamente nel corso della sua formazione filosofica, vale a dire la fenomenologia, l’antropologia filosofica, l’esistenzialismo e infine l’etica della tecnica, offrendo un rinnovato ritratto di uno dei più profondi e stimolanti critici della civiltà tecnica».

Günther Anders (pseudonimo di Günther Stern, 1902-1992) filosofo, saggista e scrittore, studiò con Martin Heidegger e Edmund Husserl. Sposò nel 1929  Hannah Arendt, e nel 1933, con l’avvento del nazismo, fu costretto a emigrare negli USA. Nel 1950 tornò in Europa e si stabilì a Vienna. Fu tra i promotori del movimento internazionale contro la bomba atomica e tra gli oppositori alla guerra in Vietnam. Divenne noto sia per la sua riflessione sul “dislivello prometeico” tra l’uomo e la tecnica (L’uomo è antiquato, vol. I e II, 2003), sia per l’attività di critico letterario (Uomo senza mondo. Scritti sull’arte e sulla letteratura, 1991; Kafka. Pro e contro, 2006) e di scrittore (La catacomba molussica, 2008). In Italia è stato insignito nel 1961 del Premio letterario “Della Resistenza - Città di Omegna” per l’opera Essere o non essere. Diario di Hiroshima e NagasakiLa catacomba molussica (1992) e La battaglia delle ciliegie (2011, postumo). Per i tipi di Mimesis sono già apparsi Il mondo dopo l’uomo. Tecnica e violenza (nel 2008) e Lo sguardo dalla torre (nel 2012, ed. or. 1970).
 

Devis Colombo, dottorando in Filosofia della tecnica presso la Technische-Universität di Darmstadt. Membro della Internationale Günther Anders- Gesellschaft, ha curato diversi scritti del pensatore tedesco, fra cui Lo sguardo dalla torre (2012), il saggio Lo sciopero ippocratico dei prodotti (2015) e la raccolta Brevi scritti sulla fine dell’uomo (2016).  È curatore della rubrica “Insieme con Günther Anders” sulla rivista filosofica Azioni Parallele


INFORMAZIONI:

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Bookstore

via Milano 15/17

DATE:
21 novembre 2019, 18:00