​ZANSHIN & PRCLS ​| ​THE CLAVICULA CONVERSATIONS

21 settembre 2019, 23:00

Nomen est omen, questa performance ha un'origine all'interno del corpo. Zanshin in realtà si è rotto la clavicola e non è stato in grado di usare i suoi strumenti regolari per alcune settimane. 

Usando solo un tablet per giocare con campioni e frammenti di pianoforte e altri strumenti ha cercato di venire a patti con una situazione in cui poteva a malapena muoversi senza dolore. 

Così ha deciso di fare una performance incentrata sulle implicazioni dello stato di rottura delle ossa. All'inizio c'è una navigazione regolare come nello stato di essere ancora completamente incolume, che si evolve in momenti di rottura e incrinature. Un viaggio con incidenti e ristrutturazioni, distruzione e recupero, flusso e interruzione.
 
ZANSHIN (Gregor Ladenhauf) ha avuto il suo primo incontro con il suono da bambino, quando inciampò in un segnale stranamente modulante su un canale fm altrimenti libero sull'autoradio, un evento che gli ha fatto amare l'idea che i suoni nascano spontaneamente e che esistano di per sé. 
 
Gerhard Senz (Prcls) è un musicista elettronico e videoartista con sede a Vienna. 
Ha studiato MultiMediaArt a Salisburgo con particolare attenzione al suono. 

INFORMAZIONI:

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Sala 9

via Milano 9a

DATE:
21 settembre 2019, 23:00

Le mostre in corso e quelle future

SCOPRI DI PIÙ