IL TRENO DI JOHN CAGE. ALLA RICERCA DEL SILENZIO PERDUTO

3 escursioni per treno preparato, variazioni su un tema di Tito Gotti, di John Cage, con l’assistenza di Juan Hidalgo e Walter Marchetti
giugno 1978


La performance musicale si svolge nel corso di tre giorni sulle carrozze del treno e alle stazioni di fermata delle tratte ferroviarie Bologna–Porretta, Bologna–Ravenna e Ravenna–Rimini. L’elaborazione musicale si basa sulla registrazione e l’interazione di suoni ambientali con i suoni prodotti dal treno e dalle persone presenti.
Nei mesi precedenti John Cage, con Juan Hidalgo e Walter Marchetti registrano su 210 nastri magnetici tutti i “rumori” incontrati nel percorso: cigolii, sferragliamenti, il sottofondo ritmico del treno, “voci di gente nelle stazioni, nei bar, nei mercati, versi di animali nei campi, suoni delle botteghe di artigiani e delle piccole fabbriche, persino brandelli di musica da ballo liscio”.
Vari altoparlanti vengono installati sui tetti delle carrozze e diversi microfoni installati nei vagoni per mixare i suoni dell’evento in diretta — comprese le chiacchiere dei passeggeri — con i suoni previamente registrati, sui quali intervengono live i musicisti invitati nel vagone–regia dove Cage “compone” e diffonde la musica. La performance musicale collettiva ha luogo in un clima gioioso tra musica d’avanguardia e festa di paese.