GIACOMELLI

7 febbraio > 2 aprile 2001


La mostra costituisce l'ultimo progetto al quale Mario Giacomelli (Senigallia, 1925 – 2000) ha lavorato intensamente e con grande entusiasmo e offre una prima retrospettiva dedicata al suo lavoro. Oltre 250 immagini realizzate tra il 1953 e il 2000, ne rappresentano in modo esaustivo tutto il percorso creativo.

Per volontà del maestro l’esposizione segue un ordine cronologico inverso, che parte dagli scatti più recenti per arrivare alle prime fotografie, quelle della metà degli anni cinquanta: un viaggio nel tempo, che è di volta in volta dedicato all’amore, alla passione, alle emozioni, ma anche al dolore e alla sofferenza. Nella mostra sono documentate tutte le principali serie fotografiche cui l’autore ha dedicato di volta in volta il suo lavoro: Questo ricordo lo vorrei raccontare (1998-2000), Bando (1998-1999), Io sono nessuno (1994-1995), A Silvia (1987-1988), Ninna nanna (1985-1987), Il teatro delle neve (1984-1986), Il mare dei miei ricordi (1991-1994), Favola, Caroline Branson (1971-1973), Motivo suggerito dal taglio dell’albero, La buona terra (1964-1966), Io non ho mani che mi accarezzino il volto (1962-1963), Mattatoio (1961), Loreto (1959 e 1995), Zingari (1958), Puglia (1958), Scanno (1957-1959), Lourdes (1957-1959), Presa di coscienza sulla natura (1980-1994), Verrà la morte e avrà i tuoi occhi (1966-1968), Prime opere (1952-1957).

La mostra è a cura di Alessandra Mauro.
Catalogo, Logos Edizioni, Saonara (Padova) 2001.

Ente promotori:
Comune di Roma
Assessorato alle Politiche Culturali
Azienda Speciale Palaexpo
Palazzo delle Esposizioni 
Photology Milano