AL BINARIO DEL TRENO | UNA DONNA SOLA

15 novembre 2019

AL BINARIO DEL TRENO

di Andrzej Brzozowski (Przy torze kolejowym, Polonia 1963-1991, b/n, durata: 13’, 35 mm – VO sott. italiani)

interviene Agnieszka Morstin, storica del cinema

Durante la Seconda guerra mondiale, con la Polonia invasa dai nazisti, una donna ebrea tenta la fuga dal treno, ma si ferisce e rimane bloccata sulla neve, accanto al binario ferroviario. La gente comincia a radunarsi intorno a lei, ne prova pena. Ma nessuno l’aiuta, per timore delle ritorsioni tedesche.
 

a seguire

UNA DONNA SOLA

di Agnieszka Holland (Kobieta samotna, Polonia 1981-1987, 92’ – v.o. sott.it.)

Irena lavora come postina, è separata, vive con il figlio di 8 anni nella periferia di Breslavia, si prende cura di un’anziana parente malata. L’incontro con Jacek sembra l’inizio di una relazione che è per lei anche l’unica occasione di uscire dal proprio isolamento. Ma i problemi non cesseranno. Il film venne realizzato nel 1981, all’epoca del “carnevale di Solidarność”, ma l’immagine della società in esso proposta era tutt’altro che rassicurante. Sfugge infatti “alla dicotomia stereotipata tra governo e opposizione, risultando molto più complessa di quella proposta dal suo contemporaneo L’uomo di ferro” (Robert Birkholc, Culture.pl).

 
Immagine: foto da Una donna sola, courtesy studio Di Factory

INFORMAZIONI:

Ingresso libero fino a esaurimento posti. I posti verranno assegnati a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni proiezione. Possibilità di prenotare riservata ai soli possessori della PdE card. L’ingresso non sarà consentito a proiezione iniziata.

Sala Cinema

Scalinata di via Milano 9a

DATE:
15 novembre 2019, 21:00

Le mostre in corso e quelle future

SCOPRI DI PIÙ