LO SGUARDO PROIBITO. Cinema e censura nella Polonia del periodo comunista

12 > 17 novembre 2019

Rassegna cinematografica a cura di Tadeusz Lubelski
Organizzata da Istituto Polacco di Roma e Azienda Speciale Palaexpo
in collaborazione con Associazione dei Cineasti Polacchi, Polish Film Institute,
Filmoteka Narodowa e con il contributo di Comarch Financial Services
nell'ambito della 7a edizione del festival del cinema polacco CiakPolska
in occasione del 30° anniversario della Caduta del Muro di Berlino

 
Da Kieślowski a Agnieszka Holland, da Żuławski a Skolimowski, molti maestri del cinema polacco hanno visto i loro film censurati, osteggiati e banditi dal regime comunista. Costretti a tagli e modifiche o completamente esclusi dalla circolazione, questi titoli spesso straordinari avevano il coraggio di violare le direttive del partito e dell'ideologia dominante, raccontando una realtà molto diversa da quella della propaganda ufficiale. In occasione del trentennale della caduta del Muro di Berlino, culmine simbolico di un processo avviato dalle trasformazioni democratiche in Polonia, la rassegna vuole riproporre alcuni dei capolavori di quella drammatica stagione, rimasti invisibili per decenni, permettendo al pubblico non solo di scoprire degli esempi folgoranti di grande cinema, ma anche di riflettere sull'eterno conflitto tra autorità e libertà d'espressione.
 
 
Info
Palazzo delle Esposizioni - Sala Cinema
scalinata di via Milano 9 a, Roma
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI
I posti verranno assegnati a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni proiezione. Possibilità di prenotare riservata ai soli possessori della PdE card. L’ingresso non sarà consentito a proiezione iniziata.


EVENTI DI QUESTA RASSEGNA

CINEMA
12 novembre 2019, 21:00 ingresso libero
CINEMA
13 novembre 2019, 21:00 ingresso libero
CINEMA
14 novembre 2019, 21:00 ingresso libero
CINEMA
15 novembre 2019, 21:00 ingresso libero

Le mostre in corso e quelle future

SCOPRI DI PIÙ