EVENTO ANNULLATO - WILLIAM SHAKESPEARE | VENERE E ADONE, LO STUPRO DI LUCREZIA SECONDO VALTER MALOSTI CON G.U.P. ALCARO

4 aprile 2020

I poemetti di Shakespeare secondo Valter Malosti
 
Shakespeare non ha pubblicato, a eccezione di questi due poemetti, le sue opere. I drammaturghi non davano all’epoca alle stampe i loro lavori per non consegnarle alle Compagnie concorrenti. Ciò che si ascolterà nel cd audio è la versione dello spettacolo che ha ricevuto il Premio dell’associazione Nazionale Critici di Teatro (ANCT). L’alta densità musicale dello spettacolo, grazie anche al lavoro sul suono del premio UBU 2104 G.u.p. Alcaro, ci ha convinto a tentare di proporne una versione senza scena, se non quella, ricchissima, sonora. In un tempo in cui siamo quotidianamente costretti a parlare di violenze e sopraffazioni nei confronti delle donne, il bellissimo spettacolo che 

Malosti ha ricavato da un poemetto di Shakespeare si pone come un ideale manifesto contro ogni sorta di fenomeni del genere con un’illuminante analisi dei meccanismi che li generano e delle loro devastanti conseguenze. — Renato Palazzi

In modo delicato, a cominciare dalla magnifica sua traduzione [...], egli rende plastico e verosimile il dramma d’amore. Malosti... è sempre solo, ovvero uno e trino, ora gentile, ora pazzo, furioso, possente. — Franco Cordelli

Shakespeare sarà sempre al presente. Basta rileggersi la folgorante e fluviale sequenza di versi della protagonista, nel poemetto Lo stupro di Lucrezia, per capire quanto parli a noi oggi un testo di più di quattrocento anni fa.

 

Valter Malosti è stato anima e direttore artistico della compagnia Teatro di Dioniso per quasi trent’anni. Dal 2018 dirige la Fondazione Teatro Piemonte Europa di Torino, (Teatro di Rilevante interesse culturale). Regista, attore e artista visivo, Malosti conduce un lavoro che guarda alla trasversalità delle arti; sospeso tra tradizione e ricerca. Testi di drammaturgia contemporanea, spesso rappresentati per la prima volta in Italia, si alternano a messe in scena di classici in un continuo e fecondo scambio tra l’ascolto del presente e la memoria delle nostre radici espressive. Nel 2017 Malosti ha ricevuto il premio internazionale Flaiano per la regia di Venere in pelliccia di David Ives. Suoi spettacoli hanno ottenuto in numerosi premi dalla critica italiana e straniera. Ricordiamo, tra gli altri, il premio UBU 2009 per la regia di Quattro Atti Profani di A.Tarantino e quello dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro sempre per Quattro Atti Profani e per Shakespeare/Venere e Adone. Nel 2004 Inverno di Jon Fosse ha ricevuto il premio UBU per il miglior testo straniero messo in scena in Italia. Dal 2010 al 2017 ha diretto la Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino. Dal 2018 dirige la Fondazione Teatro Piemonte Europa di Torino. Nel 2019 Valter Malosti porterà in scena, come attore e regista, mirabilmente l’inconfondibile voce di Se questo è un uomo.

 

G.U.P. Alcaro è sound designer, musicista e programmatore. Studia ingegneria al Politecnico di Torino, dove è nato e vive. Nel 2006 l’incontro in teatro con Valter Malosti con lo spettacolo Disco Pigs di E. Walsh segna l’inizio di una stretta collaborazione. Attraverso diversi spettacoli tra cui Nietzsche ecce homo, Macbeth,Venere e Adone,Passio Laettiae et felicitatis, Quattro atti profani, Corsia degli incurabili, La scuola delle mogli, La signorina Giulia, Lo stupro di Lucrezia, Amleto, Il giardino dei ciliegi, Talking Heads II, disegna una nuova modalità di coinvolgimento dell’elemento sonoroNel 2018 è coinvolto nella produzione di Spettri tratto da H.Ibsen con la regia di Leonardi Lidi alla Biennale Teatro di Venezia. Nel 2019 realizzerà con De Rosa E pecché? Pulcinella in Purgatorio di L. Dalisi produzione del Teatro Stabile di Napoli. Sempre nel 2019 sarà accanto a Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio in Dracula prodotto da Nuovo Teatro Nuovo e curerà il suono di Se questo è un uomo di P.Levi con la regia di Valter Malosti prodotto da TPE e Teatro Stabile di Torino.


INFORMAZIONI:

ingresso libero fino ad esaurimento posti

Bookstore | Piano Zero

via Milano 15/17

DATE:
4 aprile 2020, 17:30