Immagini dissidenti

7 > 14 maggio 2022

a cura di Flavia Dalila D'Amico
 

La rassegna mette a fuoco i rapporti tra video, film e attivismo nei decenni ’60, ‘70 e 2000. Ne emerge una mappa di voci antagoniste e istanze contro-egemoniche generative di campi indipendenti di creatività linguistica e produttiva, nonché traccia di momenti roventi per la storia italiana degli ultimi settant’anni. In mostra, fra le altre, opere di: Cesare Zavattini, Cinegiornale libero di Roma n°1, 1968; Collettivo femminista cinema-Roma, La lotta non è finita, 1971;Videobase, Il fitto dei padroni non lo paghiamo più, 1972;Alberto Grifi, Il festival del proletariato giovanile al Parco Lambro, 1976; Giacomo Verde, Solo limoni, 200; Alina Marazzi, Vogliamo anche le rose (2007);
 
 

Info

Sala Cinema
Scalinata di via Milano 9a
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.
L'accesso in Sala Cinema e in Auditorium è consentito solo ai soggetti in possesso di certificazione verde COVID-19 ottenuta da completamento del ciclo vaccinale o da guarigione (cd. Green Pass Rafforzato) e di mascherina FFP2.
Le prenotazioni si effettuano su questo sito dalle ore 9.00 del lunedì precedente alla proiezione fino a un'ora prima.
Sei pregato di arrivare 10 minuti prima dell'inizio, in caso contrario la prenotazione non sarà più valida e il posto verrà assegnato al pubblico in attesa all'ingresso. Se non puoi venire ricordati di cancellare la prenotazione dalla tua area riservata sul sito, per permettere ad altri di partecipare.
 
 
Immagine: canecapovolto, still da Abbiamo un problema. Courtesy l'artista


EVENTI DI QUESTA RASSEGNA

CINEMA
7 maggio 2022, ore 11:00 e ore 16:00 ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria In occasione della mostra Il video rende felici. Videoarte in Italia
CINEMA
8 maggio 2022, ore 11:00 e ore 16:00 ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria In occasione della mostra Il video rende felici. Videoarte in Italia
CINEMA
14 maggio 2022, ore 11:00 e ore 16:00 ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria In occasione della mostra Il video rende felici. Videoarte in Italia